AROF, a Perugia, in Umbria e su tutto il territorio nazionale ed internazionale, offre tra i suoi servizi anche quello della cremazione della salma.

Grazie agli anni di esperienza in materia legislativa e nel disbrigo pratiche amministrative, si prende carico della richiesta delle autorizzazioni obbligatorie per il rito funebre presso gli uffici e gli Enti locali, liberando i familiari del caro defunto da ogni incombenza e stress. Ci occupiamo, inoltre, qualora richiesto, anche della tumulazione delle ceneri. Il nostro obiettivo è quello di offrirvi un’assistenza completa, passo dopo passo, nell’organizzazione e nella gestione di questo momento, con disponibilità 24 ore su 24, non solo a Perugia e in Umbria, ma anche nelle altre città e regioni del territorio nazionale ed internazionale.

Procedure burocratiche per la cremazione

La cremazione deve essere richiesta dallo stesso defunto attraverso una specifica volontà testamentaria, o aderendo ad una delle associazioni di cremazioni.
In alternativa la volontà di essere cremato può essere affidata verbalmente al coniuge o, in mancanza di esso, ad un parente più vicino, che penserà a metterlo per iscritto.
L’AROF con il suo personale esperto a Perugia e in Umbria, si occuperà di richiedere le autorizzazioni necessarie all’Ufficiale dello Stato Civile del luogo del decesso, per procedere al rito della cremazione.

Tumulazione delle ceneri e urne cinerarie

Anche la tumulazione delle ceneri e la loro dispersione sono soggette ad un’apposita normativa, che varia in base alla modalità di cremazione scelta. Il personale AROF fa fronte alle diverse procedure atte a conseguire il nulla osta per procedere nel rito della cremazione, celermente e con professionalità. Al termine del rito, le ceneri del caro estinto vengono riposte in un’urna cineraria, affidata al parente prescelto o ad una persona delegata. Il gruppo AROF dispone anche di una vasta scelta di urne, dalle più semplici alle più elaborate, per far fronte ad ogni necessità e desiderio dei familiari. È possibile anche disperdere le ceneri, ove normative legislative e religiose lo permettano.